Proposte regolamento

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Proposte regolamento

Messaggio  Gianni il Gio Feb 04, 2016 12:06 pm

Per cercare di migliore il mercato e di conseguenza il gioco , ho delle proposte da farvi. Spero condividiate, e che la guardiate come un passo avanti verso una migliore gestione del gioco mettendo da parte abitudini acquisite al fine di limitare al massimo le speculazioni e le troppe visioni personali su come valutare il mercato.

Per l’asta di agosto aumentare il budget a 400 crediti per squadra più eventuali bonus e partire da una base d’asta pari alla quotazione gazzetta e non più da 1.
Questo dovrebbe limitare operazioni di risparmio eccessivo tra portieri e difensori per poi sparare tutto tra centrocampisti ed attaccanti. Si avrebbe un’asta più oculata.
Normalmente sulla Gazzetta si riesce a fare una buona rosa utilizzando 300 crediti, noi ne useremmo 400 più bonus per avere margini di rialzo.

Ad ottobre si assegnano i soliti 50 crediti extra da aggiungersi all’eventuale residuo crediti di agosto.
Svincolando si recupera il valore totale della quotazione gazzetta e non più la metà.
In questo modo, ad esempio, se svincolo un attaccante che vale 15, se voglio posso comprare all’asta un altro attaccante almeno di pari valore partendo sempre da base d’asta pari alla quotazione.  

Per le trattative private, a differenza di adesso,  si utilizzerebbe come base la quotazione dei giocatori oggetto di trattativa.
Ad esempio se voglio il giocatore  X da un’altra squadra devo pagarlo almeno per quanto vale sulla Gazzetta in quel momento, e non più del doppio del suo valore.  
A quel punto chi vende può decidere di vendere a quella cifra  può rilanciare al rialzo fino al doppio della quotazione, ma non si può chiudere mai a meno della quotazione gazzetta.
Se voglio il giocatore X che vale 10 dovrò pagarlo almeno 10 e non più di 20.
Se compro 2 giocatori sommo la loro quotazione e quella sarà la base dell’offerta, e così via per più giocatori.
Se la trattativa riguarda uno scambio di giocatori si vedranno le loro quotazioni. Se X vale 10 e Y vale 15, chi acquista il giocatore più caro deve mettere la differenza in crediti, quindi chi acquista Y deve dare il giocatore X + 5 crediti.
Se vendo X e Y per comprare  Z, sommo il valore di X e Y e lo confronto con Z, chi acquista il pacchetto più caro deve mettere la differenza.
In questo modo si eviterebbero le tanto discusse  trattative “sballate” e finirebbero le oggettive valutazioni sugli affari conclusi. Se si scambiano più giocatori vale lo stesso principio.

Inoltre, se si mette in trattativa giocatori già confermati (quindi non quelli confermabili per la prima volta nella prossima stagione, ma già confermati precedentemente per i quali già è stato pagato il vincolo precedentemente)  bisogna aggiungere alla loro valutazione anche il costo del vincolo.
Quindi acquistando un attaccante già confermato bisognerà partire dalla sua valutazione gazzetta più il costo per il vincolo.
A esempio un attaccante valutato 26 varrà 26 + 18 = 44 e questa sarà la quotazione di partenza e potrà essere ceduto al massimo per 26 + (il doppio) + 18 = 70.

Magari qualcuno dirà che si perde il gusto delle trattative, ma almeno si evitano polemiche, e finiscono le speculazioni. Si farebbero solo trattative davvero mirate.
All’asta poi varrebbe sempre la base d’asta pari alla quotazione Gazzetta.

A febbraio si usano i crediti residui e si possono svincolare gli acquisti di ottobre recuperando la quotazione  gazzetta (alla fine grosso modo si recupera quanto speso e non c'è grossa speculazione), mentre eventuali giocatori andati all’estero o in B, e non svincolati in tempo, varranno zero crediti come adesso.
Al fine di evitare speculazioni da parte di squadre senza stimoli da classifica che finiscono per vendere i propri gioielli si eliminerebbe il famoso 40% e 30% di credito residuo da portare alla prossima stagione. Ma verranno assegnati crediti extra in base al piazzamento finale secondo questo schema:

Serie A
1° 20 crediti
2° 15 crediti
3° 12 crediti
4° 10 crediti
5° 8 crediti
6° 6 crediti
7° 4 crediti
8° 2 crediti
1° della B 1 credito
2° della B 0 crediti

Serie B
9° della A 20 crediti
10° della A 15 crediti
3° 12 crediti
4° 10 crediti
5° 8 crediti
6° 6 crediti
7° 4 crediti
8° 2 crediti
9° 1 credito
10° 0 crediti

Così facendo anche chi è ultimo in B è stimolato a non cedere i gioielli e provare anzi ad acquistare per risalire la classifica.
Chi è promosso in A come matricola avrà meno creditidelle altre partecipanti  e chi retrocede sarà considerato Big e avrà più crediti delle altre partecipanti.

Credo sia un modo per fare mercato che non lascia spazio a polemiche e valutazioni personali sugli scambi. Il mercato sarà fatto in modo oculato e si avrebbero solo operazioni davvero necessarie. Le rose fisiologicamente non verrebbero stravolte.

Non si potrà più fare cassa svincolando giocatori magari acquistati precedentemente  a  1. Non ci sarebbe bisogno di commissioni di super esperti che valutano ogni trattativa stabilendo su chissà quale principio se uno scambio è equo o no, ma l’equità sarebbe automatica grazie alle quotazioni certe della Gazzetta.

Il mercato servirà per fare correttivi e non si riuscirebbe più a stravolgere la squadra eo fare speculazioni in ottica della stagione successiva o per favorire squadre amiche.

Inoltre tutte le fasi di mercato, a partire da agosto fino all'asta di febbraio, si baserebbero su valori certi dei giocatori e saranno influenzati solo dalla variazioni delle quotazioni legate alle prestazioni con plusvalenze e minusvalenze.

Faccio un esempio come fatto su wathsapp: attualmente ad agosto magari si arriva all'asta per gli attaccanti in cui uno ha 150 crediti risparmiando in difesa o in porta, e uno 100 prendendo i migliori difensori o portieri. Capita che chi ha 100 magari spari un 98 nonostante debba prendere ancora 2 attaccanti e pensa di prenderli a 1, e anche attaccanti non proprio scarsi. Con questo sistema può ancora farlo se vuole, ma a 1 prenderebbe solo giocatori che valgono 1 e giocherebbero poco o niente. A questo punto anziché 98 offrirebbe magari 80 per permettersi altri giocatori validi. Il risultato sarebbe che chi ha sacrificato il portiere o la difesa ha più possibilità di prendere attaccanti Big e chi ha già una squadra forte dietro deve limitarsi davanti. Oppure si limita la possibilità di risparmiare prendendo 3 portiero titolari spendendo davvero poco e niente. Chi vuole 3 titolari li paga per quello che valgono e farà le sue valutazioni su come gestire il budget. Oggi capita di prendere portieri titolari a 1, poi svincolati od ottobre, recuperando crediti superiori e prendere secondo e terzo portiere dell'altro titolare in rosa. La gestione sarebbe più oculata.

Il caso Icardi Florenzi non si verificherebbe più. Il caso Eto'o di anni fa venduto a 100 a gennaio dall'ultimo di B per fare cassa non avrebbe più senso. Come non si potrà più "regalare" a un amico qualche giocatore, ma dovrà essere pagato per quanto vale. Non ci saranno più trattative discutibili.
avatar
Gianni
Admin

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 03.01.09
Località : Frascineto

Vedi il profilo dell'utente http://frasnitaleague.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum